Home page

Operaestate entra nel triennio 2022-2024 investigando il tema delle Relazioni.
Una parola guida per raccogliere visioni, sfide e tematiche che il festival, lo staff e gli artisti, decidono di portare sulla scena lungo tutta l’estate, esplorando insieme al pubblico nuovo e a quello affezionato, nuovi territori (fisici e immaginari). Una parola che mette insieme la storia del festival, fatta di legami e di relazioni che nascono con il tempo, e l’attenzione degli ultimi anni che il Festival dedica alle relazioni con il patrimonio culturale, l’ambiente e il benessere individuale e collettivo. 

ONLINE IL PROGRAMMA 2022!

*AGGIORNAMENTO METEO*

Lo spettacolo "Fazzoletti di Terra" del 9 settembre h.21 a Valbrenta, è rimandato a data da destinarsi per previsto maltempo.
Info: 0424.524214

Leggi tutto: Home page

  • Visite: 506766

Amici del Festival

Promotori

  • Città Bassano del Grappa

  • Regione del Veneto


Promotori

Bassano del Grappa / Borgo Valsugana / Borso del Grappa / Cassola / Castelfranco Veneto / Colceresa / Dueville / Enego / Feltre / Gallio / Isola Vicentina / Lusiana Conco / Marostica / Mogliano Veneto / Montebelluna / Montorso / Mussolente / Nove / Pove del Grappa /Riese Pio X / Rosà / Romano d’Ezzelino / Rossano Veneto / Santorso / Schio / Solagna / Valbrenta / Valdagno


Sostenitori


Sostegni internazionali

Dutch Performing Arts - programme by the Performing Arts Fund NL / Ministère de la Culture et des Communications du Québec / Delegazione del Québec a Roma / Ambasciata di Israele in Italia / Ambasciata Reale di Norvegia / Programmi Creative Europe ed Erasmus+ dell'Unione Europea


Amici del Festival

  • Mevis - Euromeccanica

    Nasce un gruppo più forte della somma delle singole realtà che lo compongono. Un gruppo con le radici saldamente ancorate a questo territorio, ma con lo sguardo rivolto al mondo. Una realtà industriale in grado di creare nuova occupazione e sviluppo, di favorire la crescita professionale delle persone, di costituire un modello di aggregazione positiva diventando protagonista indiscusso nei settori di mercato di riferimento.

    Visita il sito web

  • iMilani

    La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande. La crescita di un’azienda deve andare di pari passo con la crescita di un territorio e di una comunità. È una questione di scelte, è una questione di progettualità, è una questione di valori da custodire e sviluppare. Ecco perché siamo partner di Operaestate: per condividere un cammino che arricchisce tutti. iMilani ha alle spalle 50 anni di esperienza nello stampaggio di cassette e contenitori di plastica, ma lo sguardo di ognuno di noi è proiettato al futuro: un obiettivo da raggiungere attraverso l’innovazione e l’ecosostenibilità. Unire la tutela dell’ambiente alla logistica, abbinare il progresso al rispetto del presente, offrire al cliente un prodotto “sostenibile” mettendo al primo posto i valori etici e sociali di un gruppo con la mission di diventare oggi il riferimento per gli innovatori di domani. L’impegno di iMilani nella cultura e nello spettacolo è racchiuso nel nostro slogan: “recuperiamo valori profondi”. Lo facciamo come impresa, lo facciamo come persone.

    Visita il sito web

  • AGB

    AGB – Alban Giacomo spa produce dal 1947 una gamma completa di componenti di ferramenta, che vengono impiegati in tutto il mondo nella costruzione di porte e finestre. Il catalogo completo comprende oltre 20.000 articoli, fabbricati interamente in tre stabilimenti siti nell’hinterland Bassanese ad elevata tecnologia ed automazione, su una superficie coperta complessiva di oltre 50.000 mq.

    Visita il sito web

  • Distilleria Nardini

    La storica Distilleria Nardini di Bassano del Grappa, in continua tensione verso un contesto culturale di ampio respiro, consolida la sua già nota vocazione artistica rinnovando l’appuntamento con Operaestate Festival Veneto. E’ proprio grazie alla famiglia Nardini, infatti, che tutte le attività che riguardano il CSC - Centro per la Scena Contemporanea, e Bmotion, trovano casa presso il Garage Nardini di Via Torino, vecchia sede dell’azienda, ora convertito in uno spazio teatrale ideale per le arti performative e per accogliere il pubblico più curioso.

    Visita il sito web

  • Etra

    Etra è l’azienda che gestisce il servizio idrico integrato, il servizio rifiuti e altri servizi nel territorio che si estende lungo il bacino del fiume Brenta, dall’Altopiano di Asiago al Bassanese e alla Provincia di Padova. Etra è nata dall’unione di tre aziende - Altopiano Servizi (Asiago), Brenta Servizi (Bassano), Seta (Vigonza) - già attivi nell’Ambito Territo- riale Ottimale del Brenta. Con la volontà di creare alleanze e sinergie e di espandersi sul mercato offrendo ai cittadini servizi di elevata qualità a prezzi competitivi.

    Visita il sito web

  • Fondazione Luca

    Poco a nord dal celebre ponte in legno del Palladio, sulla riva est del fiume, sorge Ca’ Erizzo, un’elegante struttura del ‘400, con successivi rifacimenti e abbellimenti. Nel 1918 la villa fu residenza della Sezione Uno delle ambulanze della Croce Rossa Americana. Tra i volontari autisti c’era anche Ernest Hemingway, il cui racconto MS 843 del 1919 intitolato “The Woppian Way” o “The passing of Pickles Mc-Carty” prende le mosse proprio da Ca’ Erizzo e dagli Arditi ch’erano ivi pure accantonati. In una parte del complesso, restaurato con intelligenza dall’attuale proprietario dott. Renato Luca, ha sede il Museo Hemingway e della Grande Guerra, che ospita inoltre una “Collezione Hemingway” con una vasta documentazione.

    Visita il sito web

  • 81 Family Office

    81 Family Office opera dal 2006 a Vicenza per l’esigenza di una famiglia di imprenditori, che richiedeva una valutazione indipendente, professionale e personalizzata del proprio patrimonio.
    I clienti, che nel corso degli anni si sono affidati all’esperienza e alla competenza dei professionisti di 81 Family Office, fanno parte di quelle famiglie che hanno contribuito allo sviluppo economico del territorio. Il prendersi cura di un Patrimonio non può prescindere dalla cultura che è motore trainante dell’economia del Paese. È per questo che abbiamo deciso di affiancare altri imprenditori nel supportare e nel valorizzare Operaestate Festival Veneto: prestigiosa manifestazione, frutto della passione e del talento di tanti artisti e operatori dello spettacolo.

    Visita il sito web

  • Beate Vivo

    Beate Vivo è un mondo di progetti per fare incontrare persone e imprese per instaurare nuove Relazioni tra educazione, consumi e stili di vita. Beate Vivo vuole contribuire a diffondere saperi, informazioni, idee attraverso il «Magazine» (online) e con «Beate Vivo Expo-Summit», il primo format europeo business to people sulle relazioni che si terrà alla Fiera di Vicenza nel maggio 2022. Beate Vivo intende generare benefici sociali mentre raggiunge i risultati economici. Per questo, sin dalla sua nascita avvenuta nel gennaio del 2021, ha scelto di affiancare alcuni qualificati progetti del territorio, tra cui Operaestate Festival Veneto, con particolare attenzione per le attività di Dance Well.

    Visita il sito web.

  • Giglio Specialità Paste Alimentari

    Azienda alimentare italiana leader nella produzione e distribuzione di pasta secca all'uovo (lasagne, cannelloni e tagliatelle) e altri formati speciali. Fondato nel 1960, il Pastificio è cresciuto nel corso degli anni diventando per il mercato italiano e internazionale un importante punto di riferimento. Selezione accurata dei fornitori e delle materie prime, controlli di processo e di prodotto e strutture moderne con impianti produttivi all'avanguardia permettono di offrire ai propri clienti dei prodotti premium di altissima qualità. 

    Visita il sito web

Leggi tutto: Amici del Festival

  • Visite: 5856

DANCE WELL - movement research for Parkinson

dance-well_verticale_GB-256x237.jpg

dance well

 

Dance Well - movement research for Parkinson's, was born with the aim of including people with Parkinson's disease through contemporary dance in the artistic and social life of their territories.
It is an initiative promoted since 2013 by the Municipality of Bassano del Grappa with its CSC - Centro per la Scena Contemporanea, member of the European Dancehouse Network.

 

The classes, free of charge and open to all, are held every Monday and Friday morning at the Museum of Bassano del Grappa. The Dance Well classes then reach other locations in the province of Vicenza, and they are now held every Tuesday morning and Thursday evening at Teatro Civico in Schio, and weekly at Villa Margherita in Arcugnano. Since then, the practice spread around Italy and around the world: nowadays, classes are held also in Turin, Rome, Florence, Verona (Italy) and in Tokyo, Kyoto and Kanazawa (Japan).

 

The artistic spaces where they take place, and the source of inspirations that the context brings, distinguish the initiative from many others held in traditional dance studios, rehabilitation rooms or gyms. To underline with even more clarity that Dance Well is an artistic practice, participants are called Dance Well dancers.

 

Several Dance Well teachers lead the classes throughout the year, bringing diverse approaches and styles with their artistic proposals. Additional specific workshops and initiatives are held monthly to develop the culture of dance amongst the participants, and encounters with international dance artists, along with the commission of performances involving the Dance Well dancers, are included in the summer festival programme of the city. They enrich the offer of opportunities to dance together, to develop the passion for dance, to encounter audiences and disseminate the experiences.

 

Through the continuous practice of Dance Well it is possible to achieve a better quality of life, to feel empowered, improve the sense of rhythm, balance and movement, develop interpersonal relationships to combat the isolation that often companies the disease, develop creativity and explore new forms of expression.

 

Every summer an intensive Dance Well teaching course is held in Bassano del Grappa, for people with a strong artistic background in dance that would like to become Dance Well teachers. The Dance Well teachers are in dialogue with International researchers and artists to keep developing their skills and exchanges of knowledge. The practice has been investigated and monitored by a team of researchers from Casa di Cura Villa Margherita in Arcugnano, a leader on Parkinson studies and part of the NYU Fresco Institute for Italy, and it has appeared in Dancing with Parkinson’s by Sara Houston, principal lecturer in the Department of Dance at the University of Roehampton in London.

 

With:
- Teatro Civico di Schio (Vicenza, Italy)
- Casa di Cura "Villa Margherita", in Arcugnano (Vicenza, Italy)
- Palazzo Strozzi Museum, Florence (Italy)
- Lavanderia a Vapore dancehouse, in Collegno (Turin, Italy)
- ParkinZone Association, Rome (Italy - classes take place at Palazzo Spada Gallery in Rome)
- Dance Association ARTE3, Verona (Italy - classes take place at Museum of Frescoes "G.B. Cavalcaselle" in Verona)
- Tokyo Metropolitan Art Museum, Tokyo (Japan)
- Italian Cultural Institute Tokyo (Japan)
- 21st Century Museum of Contemporary Art, Kanazawa (Japan)
- Mizunoki Museum of Art, Kameoka, Kyoto (Japan)

 

--> Find out more about Dance Well in this youtube playlist, and follow all the new activities on our Facebook fanpage.

 












  • Visite: 671

D&D - Dance&Dramaturgy Project

Creato dal Théâtre Sévelin 36 di Losanna (CH) in collaborazione con La Bellone, Bruxelles (BE), il CSC Casa della Danza di Bassano di Grappa (IT), e Bora Bora di Aarhus (DK), questo progetto di network europeo ha come obiettivo il supporto di giovani coreografi e la promozione internazionale di artisti sostenuti dai partner.
Il programma si basa sull'idea che le produzioni dei giovani coreografi possano beneficiare moltissimo dall'apprendimento della drammaturgia. I giovani artisti infatti spesso offrono proposte meraviglise e innovative, ma in cui spesso danno più peso alle immagini e alle sensazioni piuttosto che alle basi e al risultato narrativo (in qualsiasi forma esso poi risulti). Per questo, il più grande rischio è che queste creazioni risultino inferiori al loro potenziale. L'energia investita nel loro lavoro è quindi persa a causa della mancanza di struttura. Un vero focus sulla drammaturgia, in vari momenti del processo creativo, aiuta invece la struttura artistica e aumenta il potenziale del lavoro. Questo supporto è fornito in varie fasi del progetto, con la supervisione e il supporto di un professionista di grande esperienza nella drammaturgia di danza, in sessioni di lavoro one-to-one e in workshop che riuniscono tutto il gruppo di partecipanti.
Ciascun partner sostiene un artista per il programma, scelto in base a un progetto di performance. L'artista potrà così beneficiare dell'intervento di un dramaturg in vari stadi del processo creativo, insieme a un workshop collettivo a Losanna e a residenze presso le strutture dei partner del progetto. Alla fine di ciascuna residenza è previsto un incontro con i curatori e il pubblico, che permette all'artista di aprire il proprio lavoro agli altri e a creare rete con i professionisti che incontra. A chiusura dei tre anni, si terrà a Losanna un simposio finale.
Artisti scelti per l'anno 2020: Roberta Racis (IT), Hilde Ingeborg Sandvold, Lorenzo de Angelis, Marc Oosterhoff.
Dramaturg: Merel Heering


Initiated by Théâtre Sévelin 36, Lausanne (CH) in association with La Bellone, Brussels (BE), CSC, Bassano di Grappa (IT), and Bora Bora, Aarhus (DK), the European networking project to provide theatrical support for young choreographers aims to support artistic endeavour and to internationally promote artists who are sponsored by partner venues.
The programme is based on the idea that productions of young professional choreographers benefit a lot from learning on dramaturgy. Young artists often offer wonderfully inventive propositions, in which they often attach more significance to images and sensations than to their foundations and to the resulting narrative (whichever form it may take).
On this basis, the main risk is that these creations fall short of their potential. The energy invested in the work is then dispersed by the lack of structure. A real focus on dramaturgy, at several moments of the creative process, helps the artists structure and enhance their work. This support is provided at various stages, supervised and fuelled by an established professional with plenty of experience in dance-related dramaturgy, during one-to-one meetings and a collective dramaturgy workshop.
Each partner venue sponsors and puts forward an artist for the programme, who is chosen upon presentation of a performance project. The artist benefits from coaching by a dramaturge at several stages in the creative process in addition to a collective workshop in Lausanne and several residencies in other partner venues.
At the end of each residency a meeting with the public and curators enables the artist to open their work and network with professionals from partner venues. A final symposium will be organised in Lausanne to close this three-year programme.


Artists for the year 2020: Roberta Racis (IT), Hilde Ingeborg Sandvold, Lorenzo de Angelis, Marc Oosterhoff.
Dramaturg: Merel Heering

  • Visite: 553
Resta informato sugli eventi
Per tutti gli aggiornamenti sul calendario del festival, gli eventi del CSC e di Dance Well, per il racconto del dietro le quinte, dei processi creativi, e per non perderti nulla delle attività organizzate durante tutto l’anno, basta un click: iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti confermi d'aver letto la nostra informativa sulla gestione dei dati personali,Privacy e note legali.

Comune di Bassano del Grappa - Via Matteotti, 39 - 36061 Bassano del Grappa VI - Telefono 0424 519111 - codice fiscale e partita IVA 00168480242

segnala un problema di accessibilità - dichiarazione di accessibilità