GINEVRA PANZETTI / ENRICO TICCONI

ARA!ARA!

20 Agosto 2022 | 22.00
Teatro Remondini,
Bassano del Grappa
Visualizza sul Google Maps
Prezzo: € 5.00

Accessibilità


Condividi questo evento

Nato da una ricerca sui simboli dell’araldica e sulla pratica degli sbandieratori, ARA! ARA! studia il simbolo di un potere in ascesa, che sceglie un volatile per rappresentare sé stesso.

Di e con Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi
Musiche Demetrio Castellucci
Costumi Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi
Produttori/Co-produttori Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi, Associazione Culturale VAN, PACT Zollverein, La Briqueterie CDCN du Val-de-Marne within the framework of accueil-studio funded by the Ministry of culture / DRAC IDF, KLAP Maison pour la Danse (Residency 2021); Théâtre de Vanves / Scène conventionnée d’intérêt national « Art et création » pour la danse et les écritures contemporaines à travers les arts, Triennale Milano Teatro
Finanziato da Hauptstadtkulturfonds (German Cultural Capital Fund)
In residenza presso NAOcrea - Ariella Vidach AiEP; Teatro Félix Guattari - Masque Teatro; CSC Bassano del Grappa; PACT Zollverein; Armunia; Schaubühne Lindenfels; Sosta Palmizi.
Si ringrazia Teatro Comandini - Societas; Anghiari Dance Hub.
Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi sono supportati da DIEHL+RITTER/TANZPAKT RECONNECT, finanziato dal Federal Government Commissioner for Culture and the Media come parte dell'iniziativa NEUSTART KULTUR
Supportati da Fondation d’entreprise Hermès all'interno del  New Settings Program, Programme Etape Danse, sostenuto da Institut français d’Allemagne - Bureau du Théâtre et de la Danse, in collaborazione con Maison CDCN Uzès Gard Occitanie, théâtre de Nîmes-scène conventionnée d’intérêt national – Art et Création - danse contemporaine, Fabrik Potsdam, con l'aiuto di DGCA - ministère de la Culture et de la Communication, e la città di Potsdam, Mosaico Danza / Interplay Festival of Turin in collaborazione con Lavanderia a Vapore of Collegno, Radialstiftung

Come scivolate giù dai drappi di bandiere in moto costante, simbologie araldiche prendono peso e forma.
Esseri chimerici e figure oniriche appaiono come sfogliando un armoriale o bestiario medievale.
Sembrano raccontarci storie di conflitti che hanno avuto luogo nel perimetro ben definito di un emblematico campo di battaglia.
In tempi antichi, i segni grafici e gli accostamenti di colore sulle armature nascevano per l’esigenza bellica di identificare le diverse fazioni durante gli scontri. Ebbero origine così gli stemmi, un sistema di segni, figure e colori, organizzati all’interno di una sagoma, spesso a forma di scudo. Servivano a comunicare, seguendo un preciso alfabeto signico, l’identità di un individuo, di una famiglia o di un’intera comunità. Emblemi che sotto forma di colori vivaci e animali fantastici sottendono tensioni politiche, espressioni di appartenenza, affermazione e potere.
ARA! ARA! è la definizione di un simbolo. il simbolo di un potere in ascesa che sceglie un volatile per rappresentare se stesso. Non un maestoso quanto temibile rapace come l'aquila, animale spesso utilizzato come simbolo araldico di potenza. Al contrario un volatile a cui riconosciamo un carattere allegro e brioso diventando, secondo uno sguardo popolare occidentale, un’icona esotica: il pappagallo ARA. Nel circo è stato introdotto per le sue capacità acrobatiche che, insieme ai colori vivaci del piumaggio e alla capacità di ripetere suoni e parole per imitazione, ne hanno fatto un perfetto animale da intrattenimento in cattività.
ARA! ARA! rappresenta un potere seducente per il suo aspetto innocuo e festoso che come il volatile, imita e ripete, riportando modelli del passato, ignorando contenuti ed effetti.

Seconda parte di un dittico iniziato con AeReA, ARA! ARA! continua a indagare il potere simbolico della bandiera, attingendo alla tradizione folcloristica dello sbandieramento.
Presente in entrambi i titoli, la parola ARA lascia emergere un secondo significato che allude all'antico luogo deputato al sacrificio, qui inteso come meccanismo generatore di morte, inflitta in dono a chi veniva riconosciuto il potere più alto.

 

Resta informato sugli eventi
Per tutti gli aggiornamenti sul calendario del festival, gli eventi del CSC e di Dance Well, per il racconto del dietro le quinte, dei processi creativi, e per non perderti nulla delle attività organizzate durante tutto l’anno, basta un click: iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti confermi d'aver letto la nostra informativa sulla gestione dei dati personali,Privacy e note legali.

Comune di Bassano del Grappa - Via Matteotti, 39 - 36061 Bassano del Grappa VI - Telefono 0424 519111 - codice fiscale e partita IVA 00168480242