CONVEGNO INTERNAZIONALE PER LA CHIUSURA DI DANCING MUSEUMS

Giunge a conclusione anche il progetto europeo Dancing Museums the democracy of beings, progetto di ricerca triennale sostenuto dal programma Creative Europe dell'Unione Europea, e dedicato allo sviluppo di relazioni e collaborazioni tra organizzazioni della danza, musei, università e comunità di diversi territori europei, per creare programmi culturali originali, inclusivi e durevoli nel tempo. I risultati della ricerca saranno presentati a Bassano del Grappa e al Museo di Arte Sella dal 5 al 9 ottobre: prima in due giorni di attività aperte alle scuole superiori del territorio, poi presentati in un convegno internazionale accessibile gratuitamente online e infine in due giorni dedicati ai partner del progetto.

La ricerca di Dancing Museums nei tre anni di progetto si è focalizzata sul ruolo che la danza può avere nell’offrire nuove modalità di accesso e connessione all’arte, al patrimonio culturale e nel coinvolgere i visitatori di musei e gallerie d’arte in un nuovo rapporto con le opere esposte.
I cinque artisti coinvolti, tra cui per l’Italia Masako Matsushita, insieme ad Ana Pi per la Francia, Eleanor Sikorski per il Regno Unito, Ingrid Berger Myhre per i Paesi Bassi, Quim Bigas per la Spagna e Tereza Ondrová per la Repubblica Ceca, hanno quindi sviluppato delle pratiche artistiche basate su danza e movimento, dedicate allo staff e al pubblico dei musei che andavano via via ad abitare. Con la pandemia, il progetto non si è fermato, ma si è spostato nello spazio digitale, con residenze dedicate a nuovi modi di entrare in contatto con le opere d’arte e gli spazi museali anche da remoto, attraverso la mediazione di un artista della danza.

I risultati di questa sinergia tra musei, organizzazioni e artisti della danza e i ricercatori di Università Ca’ Foscari e Fondazione Fitzcarraldo saranno presentati nel corso della conferenza online “The Museum as a Space of Experience: A Choreographic Conference” organizzata da Università Ca’ Foscari e tenuta dalla coordinatrice del progetto per La Briqueterie Elisabetta Bisaro, la Prof.ssa Susanne Franco (Università Ca’ Foscari), Monica Gillette (dramaturg del progetto) e Ariadne Mikou (ricercatrice dell’Università Ca’ Foscari), insieme agli artisti e agli esperi invitati: Anna Maria Cimoli (Università degli studi di Bergamo), Erin Brannigan (University of New South Wales, Sydney), Gabriella Giannachi (University of Exeter), Giulia Grechi (Accademia di Belle Arti di Brera, Milano). Per partecipare è sufficiente registrarsi sul sito di Dancing Museums (a questo link), entro il 5 ottobre: la conferenza si terrà il 7 ottobre dalle 14, ed è gratuita, in lingua inglese senza traduzione.

La presentazione delle pratiche sarà aperta invece ad alcune classi delle scuole superiori di Bassano nei giorni 5 e 6 ottobre: gli studenti saranno guidati da Masako Matsushita e da alcuni artisti della danza locali alla scoperta degli spazi e delle opere del Museo Civico. A seguire, l’8 e 9 ottobre, due giorni di full immersion per i partner del progetto.

dancing museums 400x82 eu2 
The European Commission support for the production of this publication does not constitute endorsement of the contents which reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.

Resta informato sugli eventi
Per tutti gli aggiornamenti sul calendario del festival, gli eventi del CSC e di Dance Well, per il racconto del dietro le quinte, dei processi creativi, e per non perderti nulla delle attività organizzate durante tutto l’anno, basta un click: iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti confermi d'aver letto la nostra informativa sulla gestione dei dati personali,Privacy e note legali.

Comune di Bassano del Grappa - Via Matteotti, 39 - 36061 Bassano del Grappa VI - Telefono 0424 519111 - codice fiscale e partita IVA 00168480242