DANCE WELL DIVENTA UN PROGETTO EUROPEO!

DANCE WELL DA BASSANO ALL’EUROPA

L’Unione Europea premia la pratica di danza nata per persone con Parkinson che coinvolge oggi numerosi cittadini: Bassano è capofila di un progetto che attiverà la pratica in altri quattro Paesi europei oltre l’Italia.

 L’Unione Europea premia ancora una volta il CSC Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa, che è questa volta capofila del progetto Dance Well, ispirato alla pratica di danza per persone con Parkinson (ma aperta a tutti), che ha già superato i confini regionali, coinvolgendo organizzazioni in Italia e nel mondo, e che con questo progetto sarà attivata stabilmente anche in almeno altre cinque città europee.

Insieme al Comune di Bassano del Grappa con il suo CSC, capofila, partner del progetto sono le organizzazioni di danza K3 - Zentrum für Choreographie | Tanzplan Hamburg (Amburgo, Germania), Le Gymnase CDCN (Roubaix, Francia), La Briqueterie CDCN (Vitry sur Seine, Francia), Tanec Praha (Praga, Repubblica Ceca), Lithuanian Dance Information Centre (Vilnius, Lituania), e i ricercatori di Fondazione Fitzcarraldo (Torino, Italia) e Fondazione Università Cà Foscari (Venezia, Italia).

A partire dall’esperienza sviluppata a Bassano del Grappa dal 2013, il progetto europeo Dance Well, sostenuto dal programma Creative Europe dell’Unione Europea, si prefigge di costruire e far crescere una nuova comunità europea di coreografi, artisti della danza, staff delle organizzazioni, ricercatori e scienziati attraverso la condivisione di approcci innovativi ai linguaggi della danza e alla loro capacità di avere un impatto positivo sui cittadini. Si rivolge in particolare a coloro che vivono con il Parkinson e con difficoltà motorie, ma si apre a diverse fasce della cittadinanza, facilitando l’inclusione di gruppi marginalizzati e il dialogo tra generazioni, proprio attraverso il linguaggio della danza.

Da agosto 2022 a luglio 2025, il progetto prevede di attivare una serie di azioni di formazione per professionisti della danza, azioni di coinvolgimento e costruzione di comunità, creazione di spettacoli che coinvolgano i danzatori con Parkinson; ma anche la produzione di contenuti di approfondimento audiovisivi (brevi film, podcast e un sito internet dedicato) e ricerche in forma di pubblicazione da condividere con professionisti del settore e pubblico internazionale.

Il progetto contribuirà quindi all’evoluzione della pratica sviluppata a Bassano, alla creazione di un network europeo di professionisti della danza specializzati, oltre allo sviluppo di contenuti editoriali e di adattamento della pratica al contesto sociale di ciascun partner attraverso la stretta collaborazione con i team di ricerca e con gli esperti di drammaturgia di danza coinvolti nel progetto.   

Per la prima volta la Città di Bassano ha partecipato a un bando sul programma Creative Europe per progetti di media scala, quindi con un maggior numero di partner e un respiro progettuale più lungo nel tempo (tre anni). Il risultato è stato assai positivo, registrando un risultato di valutazione da parte della Commissione preposta di 98 punti su 100 e l’assegnazione di un contributo di un milione di euro.  

Un riconoscimento che conferma il CSC bassanese come un punto di riferimento non solo nella progettazione europea, ma anche nella promozione della cultura della danza e della pratica artistica come fonte di inclusione e benessere sociale e individuale, attraverso un linguaggio che supera le barriere linguistiche e culturali e connette le comunità a livello locale e internazionale.

Così come evidenziato nelle note finali alla valutazione del progetto da parte della Commissione europea valutatrice: “Questo progetto è stato molto ben pianificato per garantirne la realizzazione. È molto rilevante per l'obiettivo di innovazione e la priorità data all’inclusione sociale, affrontati in modo eccellente e chiaramente intrecciati. Il suo programma altamente innovativo ha un forte potenziale per proporre un modello di concept su scala transnazionale. La partnership è strategicamente composta e incorpora garanzie istituzionali convincenti per la realizzazione del progetto. Per la sua importante enfasi sull'inclusione sociale e sulla costruzione di comunità, insieme a un approccio innovativo verso le nuove pratiche nel campo della danza contemporanea, l'azione proposta ha il potenziale per innescare impatti positivi di lunga durata anche al di là del settore della danza. Non ci sono dubbi sull'alta qualità di questo progetto.”

Un grande risultato quindi per Dance Well, pratica ideata e sviluppata a Bassano del Grappa sin dal 2013, e che si era finora estesa, sempre in condivisione e collaborazione con il Comune di Bassano anche a: Torino, Firenze, Roma, Verona, Schio, Bergamo, Castelfranco Veneto, Recanati e Milano, e già attivata a livello internazionale anche a Tokio, Kanazawa e Kyoto. E in tutti i diversi territori la pratica è condotta da insegnanti formati a Bassano e in connessione con il centro bassanese attraverso formali accordi.

Info e contatti 
tel. 0424 519803-4

 eu flag creative europe co funded pos rgb right

The European Commission support for this project does not constitute an endorsement of the contents which reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.

Resta informato sugli eventi
Per tutti gli aggiornamenti sul calendario del festival, gli eventi del CSC e di Dance Well, per il racconto del dietro le quinte, dei processi creativi, e per non perderti nulla delle attività organizzate durante tutto l’anno, basta un click: iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti confermi d'aver letto la nostra informativa sulla gestione dei dati personali,Privacy e note legali.

Comune di Bassano del Grappa - Via Matteotti, 39 - 36061 Bassano del Grappa VI - Telefono 0424 519111 - codice fiscale e partita IVA 00168480242